La rilegatura più adatta alla tua pubblicazione

Stampa, rilegatura e allestimento on line di libro cartonato, brossura fresata, brossura cucita, punto metallico, spirale

La rilegatura di un libro contribuisce al suo successo, proprio per questo vogliamo parlare in questo articolo delle varie tipologie.
Partiamo dal termine brossura, un tipo di rilegatura adatta a volumi, brochure e stampati che superino i 2-3 millimetri di spessore.
Vi sono due tipi di brossura: fresata e cucita o filo refe.
Nel caso della brossura fresata, le pagine, una volta stampate e raccolte, vengono “fresate” (tagliate con una fresa) dal lato della piega per poi essere incollate sul dorso del libro.
Per mezzo del taglio, la colla poliuretanica penetra a margine delle pagine, per permettere una maggior tenuta del libro, successivamente rifilato sui tre lati.
La brossura cucita o filo refe, invece, consiste nel cucire le segnature ( gruppi di pagine piegati e cuciti tra loro denominati ottavi, dodicesimi, sedicesimi, ventiquattresimi o trentaduesimi, a seconda di quante pagine sono composte) con un filo di cotone, lino, canapa o altro materiale sintetico e successivamente incollate sulla copertina.
Rispetto alla brossura fresata, la cucita permette una tenuta nel tempo nettamente maggiore, questo giustifica i suoi costi più elevati.

Se abbiamo la necessità che il nostro libro rimanga aperto in una determinata pagina, l’allestimento più adatto è certamente la spirale.
Utilizzata soprattutto nel caso di calendari, agende, dispense, block notes, cataloghi, listini, presentazioni aziendali, l’allestimento prevede che le pagine vengano sovrapposte e bucate sul margine, con fori egualmente distanziati tra loro e rilegate per mezzo di una spirale metallica di diveri colori.

Lo spillato o punto metallico è sicuramente la più semplice tra le tecnologie di rilegatura e si usa per pubblicazioni composte da un numero esiguo di pagine che non necessitano, quindi, di dorsetto. Si ottiene accavallando più fogli stampati e spillandoli nel mezzo con due punti metallici.
Ideale per libretti, cataloghi commerciali, brochure con un numero di pagine inferiore alle 40.

L’allestimento cartonato che ha caratterizzato a lungo l’editoria per ragazzi e i libri d’arte, conferisce al tuo libro l’importanza delle edizioni di pregio.
La copertina cartonata è composta da una plancia di carta o di altro materiale, che riveste un cartone rigido costituito da tre parti: il piatto anteriore della copertina, il dorso e il piatto posteriore del libro.
Dovendo la plancia rivestire il fronte e il retro della copertina essa dovrà essere più grande del formato del volume questo per permetterle di ripiegarla.
L’interno del blocco libro viene incollato al dorso e vengono incollate sia all’inizio che alla fine di un prodotto due pagine, chiamate risguardie o risguardi, solitamente bianche, ma possono anche essere stampate.
Per il cartonato è possibile inserire anche una sovraccoperta, ovvero uno stampato sulla faccia esterna a più colori, con cui si riveste, sia per ornamento che per protezione, il cartonato.

Lascia un commento