fbpx

Formati Carta 

Il formato carta fa riferimento alle dimensioni del foglio, solitamente espresse in centimetri. La voce ‘formato’ è correntemente impiegata per designare le dimensioni del libro o di una pubblicazione.

Il formato deve il nome al telaio, detto appunto forma; di solito in legno di cipresso al cui interno erano tesi sottili fili di ottone, detti vergelle, ancorati ad alcune traverse di legno, i filoni, disposti perpendicolarmente alle vergelle. Quando si immergeva la forma nel tino o nella vasca che conteneva l’impasto acquoso ottenuto dalla macerazione dei cenci (il pesto), i filoni e le vergelle ne riuscivano a trattenere una parte che liberata dall’acqua in eccesso, dopo un ulteriore trattamento con colla e successiva asciugatura, sarebbe diventata un foglio di carta di dimensioni pari a quelle dello staccio.

Intrecci particolari nella trama della forma variabili da cartiera a cartiera costituivano la filigrana, uno spessore ridotto e calcolato in alcune aree del foglio di carta che restituiva disegni e scritte visibili in controluce. Per queste loro particolarità, le filigrane sono molto studiate al fine di stabilire provenienza e datazione di libri e documenti.

Le cartiere forniscono carta in qualsiasi dimensione se il quantitativo ordinato è adeguato.

La normativa internazionale

( ISO 216 ) specifica formati carta utilizzati nella maggior parte dei paesi nel mondo di oggi ( tranne che per Stati Uniti e Canada; che utilizzano il proprio standard di dimensionamento ) e lo sviluppo di questi rapporti di formato di carta può essere fatta risalire al XVIII secolo.

Prima dell’adozione di questo standard, prima i formati carta non rientravano in nessuna sistema formale e non si esprimevano con unità metriche; questo fino al anno in cui la norma internazionale è stata formalizzata 1975 .

Ci sono molte formule matematiche dietro al funzionamento dei formati della carta ma la caratteristica fondamentale è che qualsiasi formato di carta; si sussegue nel seguente modo ( es. A1 , A2 , A3 , A4 ) tale misurazione è determinata dimezzando le dimensioni del formato precedente.

Ad esempio il formato carta più comunemente usato è A4 ( 297 millimetri x 210mm ) a cui segue in decrescere il formato  A5 ( 210 millimetri x 148,5 millimetri ) che è pari alla metà appunto delle dimensioni del formato A4.

Ma c’è un motivo ben preciso se si è scelto questo sistema di misurazione come la correlazione fra le grandezze dei formati che permettono di ridurre il consumo di carta e quindi un minor spreco; il risultato è anche un abbattimento dei costi per la stampa.

 

Stampare fuori formato standard

Naturalmente è anche possibile stampare fuori formato standard, ma sconsiglio quest’ultima ipotesi poiché il taglio aumenta gli sprechi e di conseguenza i costi.
DIMENSIONI DEI FOGLI NEL FORMATO “A” in mm

• Formato A0 (=foglio intero) 841 x 1189
• Formato A1 – 841 x 594mm (il doppio di un A3)
• Formato A2 – 420 x 594mm
• Formato A3 – 420 x 297mm (il doppio di un A4)
• Formato A4 – 210 x 297mm
• Formato A5 – 148 x 210mm (la metà di un A4)
• Formato A6 – 105 x 148mm (la metà di un A5)

Osservate l’immagine per capire meglio.

Formati Carta: Misure e Impieghi rapporto A
Rapporti fra i formati di carta ISO dal formato A0 fino al formato A7
Formati Carta: Misure e Impieghi A
Modo di costruzione dei formati di carta ISO A inferiori fino al formato A7 a partire da un foglio ISO A0 per mezzo di tagli o piegature successive

 

 

MA QUALE FORMATO SCEGLIERE ?

1-Un formato più piccolo è più maneggevole (ad esempio, un depliant formato A6 è tascabile, mentre se fosse in A4 andrebbe spiegazzato o portato in una cartella.
2-Tuttavia un formato grande
a-permette di formare delle pagina con impatto maggiore (ad esempio, con delle fotografie ad effetto, con più libertà di posizionamento del testo e delle immagini, ecc)
b-consente di far stare più testo a parità di superficie. Infatti se si distribuisce il testo su più pagine (ad esempio, un libro su 200 pagine A6 anziché 100 pagine A5) lo spazio per il testo in teoria è uguale, ma in realtà diminuisce, perché si hanno più margini lineari (quelli rifilati).
Le dimensioni date sono quelle del prodotto finito, ovvero quelle del foglio che fisicamente si ha in mano.

Il Formato A4 è il più diffuso e comune, adatto ai semplici lavori d’ufficio e di casa, è perfetto per lettere, fatture e uso generale in ufficio.
Il Formato A3 ha il doppio delle dimensioni di un foglio A4, è utilissimo per stampare grafici, tabelle e tutto ciò che ha bisogno di più spazio.
Per un uso standard in ufficio i due formati più diffusi sono sicuramente l’A4 e l’A3.

Poi ovviamente le tipografie più fornite sono in grado di soddisfare ogni vostra esigenza di formato.

In aggiunta alla serie A, esiste

Comune serie B

L’area dei fogli della serie B è una media geometrica dei fogli della A.

Così, il B1 si trova fra l’A0 e l’A1, con un’area di 0,71 m² (√0.5). Ne risulta che il B0 è lungo 1 metro, e le altre taglie della serie B ne sono la metà, il quarto e le altre frazioni di un metro.

Anche se meno comune nell’uso giornaliero e da ufficio, trova impiego in una grande quantità di usi speciali.

Molti poster sono basati su fogli dei formati della serie B o su una loro vicina approssimazione, come i 50 × 70 cm; il B5 è una scelta relativamente comune per i libri.

La serie B è usata anche per buste e passaporti.

Formati Carta: Misure e Impieghi B

Esiste anche una serie C

Usata quasi esclusivamente per le buste ed è definita nella norma ISO 269.

L’area dei fogli della serie C è una media geometrica dei fogli delle serie A e B dello stesso numero; ad esempio, l’area di un foglio C4 è la media geometrica di un A4 e di un B4.

Ciò significa che il C4 è leggermente più largo dell’A4, e il B4 leggermente più largo del C4.

L’uso pratico della serie C è che una lettera scritta su un A4 trova posto perfettamente all’interno di una busta C4, che a sua volta può essere inserita in una busta B4.

Formati Carta: Misure e Impieghi C

Se volete trovare il formato di carta più adatto alle vostre esigenze, non esitate a visitare la nostra pagina E-commerce numero 1° dedicata al mondo della Stampa Editoriale; Link utili:Carta formato BDprint.it,  Preventivo BDprint.it,  Home BDprint.it dove potrete acquistare i prodotti che più si addicono alle vostre esigenze.

Se desiderate fogli e formati di piccole dimensioni

vi invito a visitare il nostro 2° E-commerce BDprofessional.it

BDprint.it e BDprofessional.it sono servizi offerti da The Factory Paper 

Via Tiburtina 912-00156 Roma 

E-mail: [email protected] ; [email protected]

Tel. Servizio clienti :06 4320889

Tel.Ordini:064320838 42

Lascia un commento