fbpx

Consigli Professionali

Come consegnare i file di stampa

Se dovete preparare un file di stampa da inviare in tipografia e volete essere sicuri che il risultato finale risponda agli standard qualitativi richiesti, è indispensabile seguire alcune semplici regole.

Innanzi tutto, è bene inviare alla tipografia dei file “chiusi” (non modificabili) per non incorrere in possibili cambi di formattazione nel trasferimento del file.

Il formato corretto è il PDF ad alta risoluzione, possibilmente a 300 dpi, con il profilo colore standard in quadricromia tipografica (CMYK) e testi tracciati (vettorializzati). I file vanno infine esportati con almeno 3 mm di abbondanza per lato (meglio se 5).

Se desiderate inviare un file “aperto”, ricordatevi di includere le immagini in formato TIFF o JPG (sempre in CMYK) e le font.

I programmi di grafica normalmente utilizzati sono: Adobe Illustrator, Abobe Indesign, QuarkXpress.

Se impaginate con InDesign, per la consegna dei file di stampa utilizzate la funzione “crea pacchetto”.

I file elaborati per la stampa di libri, riviste, cataloghi,ecc. sono richiesti in unico documento digitale a pagine singole (in sequenza), mentre la copertina va consegnata a parte in un file unico (steso).

 Impostazione del file impaginazione

Colore 

I file di grafica a colori, per la stampa, vanno fatti sempre in quadricromia (scala colore CMYK), mentre i file in bianco/nero richiedono la modalità in scala di grigio.

Siccome i monitor e le fotocamere usano una scala colori RGB, si consiglia sempre di verificare il profilo colore del file prima di inviarlo alla stampa, ed effettuare se necessario la conversione corretta.

La conversione automatica da RGB a CMYK, effettuata dal tipografo in fase di pre-stampa, potrebbe non soddisfare le vostre esigenze.

Uso del colore nero: testi e linee in nero, devono essere sempre creati in nero pieno (C 0%, M 0%, Y 0%, K 100%) per non incorrere in imprecisioni di stampa chiamate “fuori registro”.

 

Font

Per i testi si consiglia di evitare font di corpo inferiore a 6 pt, la misura minima al di sotto della quale non si garantisce la perfetta leggibilità del carattere.

Lo standard medio per la leggibilità del testo è compreso tra i 10 e 12 pt (in caso di font regolari), mentre per testi rivolti a persone anziane e ipovedenti si utilizza solitamente un corpo 16/ 18 pt.

Leggibilità e dimensioni del testo.

Il rapporto dimensioni/carattere da “manuale” (cioè la distanza massima di lettura) è 1cm – 4 metri: cioè un carattere alto 1 cm, in condizioni normali di vista e luce, può essere letto fino a una distanza massima di 4 metri. I valori cambiano poi in modo proporzionale. Ad esempio, un carattere alto 10 cm può essere letto fino a una distanza di 40 metri.

Per favorire la leggibilità vanno valutati anche il carattere utilizzato per il testo, il suo colore e quello del fondo su cui cadono le parole. Un testo nero/scuro su fondi bianchi/chiari è solitamente più leggibile di un testo in negativo (bianco su fondo scuro).

Si consiglia di evitare sempre alcune combinazioni di colore testo/fondo che danno luogo a strani effetti. Ad esempio: rosso/verde, rosso/blu, verde/violetto. In questi casi si dice, in gergo, che il testo “frigge o vibra”.

Abbondanza

Quando la grafica impostata contiene fondi pieni o immagini vicino ai bordi, bisogna ricordarsi di impostare sempre unabbondanza di almeno 3 mm fuori dalla tavola da disegno. Questo per evitare che le parti dell’immagine in taglio pagina presentino eventuali bordi bianchi.

 

Elaborazione immagini, fotoritocco e post-produzione

Sono le attività eseguite in computer grafica che consentono di modificare/migliorare foto e immagini.

Se volete, possiamo eseguire per voi interventi professionali di postproduzione: fotoritocco, fotomontaggi ed elaborazioni cromatiche per ogni tipo di immagine (moda, arredamento, cosmetica, architettura, pubblicità, ecc.). Non esitate a contattarci allo 06 4320889-064320838

Risoluzione

Per una buona resa di stampa è importante che la risoluzione delle immagini non sia inferiore a 250 dpi, l’ideale è di 300 dpi.

Consigliamo di non utilizzare immagini scaricate da internet. Oltre ad essere solitamente coperte da copyright, hanno una risoluzione non adeguata alla stampa, normalmente al di sotto 72 dpi. L’utilizzo di immagini a bassa risoluzione danno luogo a stampe “non dettagliate”, sfocate, a volte “pixellate”.

Materiali pubblicitari e professionali

Possiamo stampare per voi materiali pubblicitari di ogni tipo: brochure, leaflet, volantini, cartoline e tutti gli stampati che sono utili alla comunicazione del vostro brand e dei vostri prodotti.

Possiamo produrre anche le stationery dei vostri uffici (carta intestata, buste, blocchi, etichette, ecc.) o quei materiali stampati che diventano facilmente dei gadget promozionali: quaderni, blocchi, cartelline, calendari, agende e tanti altri. Lasciate creare liberamente i vostri creativi e le vostre agenzie. E se non siete soddisfatti, saremo felici di aiutarvi con i nostri grafici interni.

E ricordate: tutto ciò che viene stampato ha il pregio di essere conservabile e più facilmente memorizzabile.

 

 

BDprint.it

BDprofessional.it

Lascia un commento